Thema - Loading
Life WolfAlps EU Life WolfAlps EU Life WolfAlps EU

Area di progetto delle Regioni alpine italiane

Italia

Il Progetto

L’area di progetto comprende l’intero territorio alpino italiano: una vasta area di circa 1.200 chilometri di lunghezza, con una superficie che si aggira sui 51.941 chilometri quadrati, pari a circa il 27% della superficie totale delle Alpi. L’area di progetto si estende all’interno dei confini di sette regioni, la cui componente montana varia dal 100% della Valle d’Aosta al 29% del Veneto. Inoltre nella parte occidentale dell’area, vista la recente espansione della specie anche nelle zone di collina e pianura, il progetto interessa l’intero territorio regionale ligure-piemontese.

Una persecuzione continua ha portato all’estinzione del lupo sulle Alpi italiane all’inizio del XX secolo. Nelle Alpi Occidentali, a partire dagli anni ‘90 si è assistito al recupero naturale della specie: qui nel 1996-97 sono stati documentati i primi branchi transfrontalieri fra Italia e Francia. Sebbene le uccisioni illegali siano ancora un fenomeno presente e localmente problematico, nel suo insieme, negli ultimi vent’anni il trend della popolazione alpina di lupo è positivo. Nel 2017-2018 la popolazione di lupo sulle Alpi italiane ha raggiunto un totale di 51 branchi/coppie di lupo stabili per un minimo di 293 lupi, la maggior parte dei quali localizzati nelle Alpi occidentali. La parte centro-orientale della popolazione è in forte espansione, anche se originata in gran parte dalla prima coppia formata in Lessinia nel 2012.

L’area alpina italiana è attualmente  importante come luogo di ricongiungimento tra la popolazione di lupo appenninica italiana e la popolazione di lupo delle Alpi Dinariche. Il ritorno naturale della specie si verifica in primo luogo in zone rurali e di montagna, dove l’attività zootecnica è più o meno intensa e impattata dal predatore. Recentemente anche le zone collinari, lungo fiume e più antropizzate sono oggetto del ritorno naturale della specie. Le interazioni tra la presenza del lupo e l’attività di allevamento sono da sempre origine di conflitti: è di fondamentale importanza investire localmente su sistemi di prevenzione degli attacchi al bestiame e supportare il lavoro degli allevatori per promuovere la coesistenza tra lupo e attività umane.

Aree di azione

Area di progetto delle Regioni alpine italiane
resta in contatto

Iscriviti alla newsletter

Le ultime notizie dal progetto.

Life WolfAlps Life WolfAlps Life WolfAlps

Hai visto un lupo? Fai ora la tua segnalazione