Posts Tagged: Fact checking

Striscia la “bufala”

bufala_01

Come molti italiani, abbiamo visto il servizio di Edoardo Stoppa dedicato alla situazione lupo in Italia trasmesso mercoledì 8 febbraio 2017 da Striscia la Notizia.   Sebbene il servizio sia in gran parte incentrato sulla situazione in Appennino, il progetto europeo LIFE WOLFALPS, dedicato alla conservazione e gestione del lupo sulle Alpi (www.lifewolfalps.eu), desidera esprimere la
Leggi Tutto »

Video-bufala. Altro che Val Maira: è stato girato nell’Area faunistica “Uomini e lupi” di Entracque

Acquisizione a schermo intero 31012017 120015.bmp

Prima bufala del 2017: un video amatoriale girato all’interno dell’area faunistica Uomini e Lupi di Entracque è stato spacciato come realizzato in Val Maira, allo scopo di far credere che i lupi stiano diventando sempre più confidenti e pericolosi: nella realtà ritrae alcuni esemplari che consumano il pasto all’interno della recinzione, mentre a poca distanza un gruppo di visitatori commenta tranquillamente la scena.

Il caso del pescatore aggredito: nessuna traccia di DNA sul frammento di tessuto

montanamagazine.com_

I risultati dei test sul campione di tessuto dei pantaloni del pescatore di Giaveno aggredito mesi fa, appena trasmessi dal National Genomics Center
for Wildlife and Fish Conservation, non hanno amplificato nessuna traccia di DNA mitocondriale di lupo (indagato per definire la specie Canis) né alcuna traccia di DNA nucleare (indagato per definire l’individuo): non c’è dunque alcuna evidenza che il pescatore sia stato aggredito da un lupo.

Allarme bufala nel vicentino

bufale

Sembra che capiti a molti… stavolta è toccato al Giornale di Vicenza imbattersi in una bufala. In un articolo del 18 marzo scorso, ripreso dal portale online Vicenza Today, si riporta correttamente la notizia di tre mufloni predati in località Stona, nei boschi sopra Foza (VI). Ma proprio dopo aver ribadito che per attribuire la
Leggi Tutto »

Scoop in Val Bormida: avvistamenti improbabili e caprioli predati

Schermata 2016-02-04 alle 14.59.31

Il lupo va forte, in Val Bormida: lo testimoniano un articolo uscito lunedì sulla testata on line ivg.it che riguarda un presunto avvistamento di una femmina con cuccioli (?!) e di predazioni di caprioli (attribuite senza dubbio alcuno e, soprattutto, senza aluna verifica, a lupi) nei dintorni di Millesimo (SV) e un recente post su facebook che riguarda un avvistamento nei dintorni di Ferrania (SV). A giudicare dalla qualità dell’articolo e dai commenti, una cosa è chiara: l’Italia è un paese di allenatori e di lupologi!

“Lupo” si dice in molti modi…

lupo stanco

Ci sono tanti modi di parlare di lupo: alcuni corretti, in cui si descrive l’animale per quello che è – un selvatico né docile né feroce – altri che fanno del lupo un totem da adorare, uno spauracchio temere oppure un animale domestico da coccolare. Ma queste “caricature” possono essere fuorvianti…

Abbattimenti dei lupi: la smentita di LIFE WOLFALPS

falso!

È totalmente inventata e priva di fondamento l’affermazione riportata su La Stampa il 15 ottobre 2015 secondo la quale “in una riunione con il ministero dell’Ambiente, nel progetto Wolf in the Alps c’era stata la promessa di lasciar abbattere 10 lupi sulle Alpi Marittime, ma nessun esemplare è stato ucciso”. Ovviamente, LIFE WOLFALPS non ha mai promesso nulla di simile. Qui la presa di posizione ufficiale del progetto.