Ci sono tanti modi di parlare di lupo: alcuni corretti, in cui si descrive l’animale per quello che è – un animale selvatico né docile né feroce – altri che fanno del lupo un totem da adorare, uno spauracchio temere oppure un animale domestico da coccolare. Simile a questa caricatura è il lupo che esce da un video twittato e pubblicato il 14 dicembre da lastampa.it: si vede una manona che accarezza un animale all’aperto, non si sa se in ambiente libero o confinato (il video, viene specificato, è molto cliccato ma di origine ignota). Il grazioso quadrupede, ben pasciuto, annusa un cespuglietto, si lecca e prende le coccole a panza all’aria. Fin qui nulla di strano né di particolarmente elettrizzante, se non fosse che il titolo recita: “Incontra un lupo stanco nel bosco, la sua reazione è incredibile”. Un classico titolo acchiappa-clic, del tipo “Carota mannara azzanna il contadino, non crederete mai a quello che state per vedere” oppure “Incredibile la reazione di questo procione pacioccone quando gli offrono un cono gelato” o ancora “Guardate l’effetto dell’olio di mandorle sulle pannocchie tostate: resterete a bocca aperta!”: titoli appositamente confezionati per incoraggiare le persone a cliccare per leggere di più, senza dare molte informazioni agli utenti sul reale contenuto della pagina di destinazione, ma attirandoli con assoluti e frasi ad effetto.

Ora, date le caratteristiche dell’animale (dimensioni di molto superiori a quelle di un lupo della popolazione italiana e colorazione del manto difforme) e il contesto ambientale, possiamo supporre che sia stato girato negli USA, dove ci sono situazioni di lupi tenuti in ambienti controllati e in grande confidenza con gli esseri umani. Quello che invece è certo è che non bisogna cercare di avvicinare un lupo in natura né tanto meno aspettarsi un atteggiamento così conciliante da parte sua, come il titolo potrebbe suggerire: per natura elusivo e diffidente, il lupo evita il contatto con le persone e, nei rari casi in cui lo si avvista, va osservato da lontano, con la curiosità e il rispetto dovuti a qualsiasi animale nato e cresciuto libero. Altrettanto sicuro è che quando si parla di lupo qualsiasi contenuto va sempre esaminato facendo appello a un’abbondante dose di spirito critico, per non rischiare di essere fuorviati da titoli o parole che non parlano del lupo, ma di una delle sue tante caricature in senso positivo o negativo.