Posts Categorized: Avanzamento

1-3 luglio: trekking degli alpeggi con LIFE WolfAlps!

Da venerdì pomeriggio a domenica pomeriggio: due giorni e mezzo di immersione totale fra pascoli e rifugi nell’affascinante massiccio calcareo del Marguareis, all’interno dell’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime in compagnia di una guida naturalistica del Parco per incontrare lungo il cammino allevatori, guardiaparco, ricercatori, rifugisti e altre figure in qualche modo coinvolte dal ritorno del lupo sulle Alpi. Nelle valli Pesio, Ellero e Tanaro di lupo se ne intendono: è qui che si è insediato il primo branco delle Alpi italiane e qui il lupo vive stabilmente da circa vent’anni.

Il caso del pescatore aggredito: nessuna traccia di DNA sul frammento di tessuto

I risultati dei test sul campione di tessuto dei pantaloni del pescatore di Giaveno aggredito mesi fa, appena trasmessi dal National Genomics Center
for Wildlife and Fish Conservation, non hanno amplificato nessuna traccia di DNA mitocondriale di lupo (indagato per definire la specie Canis) né alcuna traccia di DNA nucleare (indagato per definire l’individuo): non c’è dunque alcuna evidenza che il pescatore sia stato aggredito da un lupo.

Serata sul lupo a Robilante: appuntamento con LIFE WolfAlps

A Robilante (CN) una serata con un esperto del progetto LIFE WolfAlps per parlare di lupo a tutto tondo: un’occasione per scoprire tutto ciò che avreste sempre voluto sapere sul lupo e che non avete mai osato domandare. L’appuntamento fa parte di una rassegna di tre appuntamenti dedicata alla natura organizzata dalla biblioteca civica “Matteo Silvestro”: l’incontro si terrà venerdì 22 aprile 2016 alle ore 21 presso la biblioteca: l’ingresso è libero e gratuito!

Una viaggiatrice a cavallo, un libro, il lupo, un sogno: serata con Paola Giacomini e il progetto LIFE WolfAlps al Parco delle Alpi Marittime

Sabato 30 aprile 2016 a Valdieri, presso la sede del Parco alle ore 21, Paola Giacomini, viaggiatrice a cavallo, presenta il libro Campo di Stelle (I Quaderni dell’Alpitrek, 2016), che racconta il suo avventuroso itinerario dalla Val di Susa a Santiago de Compostela e ritorno. Il cammino di Paola e Isotta è un affascinante percorso “fatto di caldo, buio, fughe ostacoli e gioie”, un andare e tornare lungo circa 4500 chilometri, un’esperienza a due in totale autonomia – senza tetto né letto per sei mesi – capace di farci attraversare l’Europa secondo itinerari secondari e ritmi ormai dimenticati. Ma cosa ha a che fare il viaggio di una cavalla e della sua cavaliera con il ritorno naturale del lupo sulle Alpi? Lo scopriremo insieme: l’estate 2016 ha in calendario un lungo percorso di scoperta che avrà come punto di partenza la Slovenia, come traguardo le Alpi Marittime e lungo tutto il percorso il supporto del progetto LIFE WolfAlps…

Ingresso libero!

Serata sul lupo a Bagnasco

Dopo la serie di incontri ravvicinati con quella che era ormai diventata la “lupa di Bagnasco”, la popolazione incontra i guardiaparco dell’Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Marittime per una serata dedicata al grande predatore e ai grandi quesiti che sempre solleva nelle zone in cui è ritornato. L’ingresso è libero e gratuito, l’appuntamento è per lunedì 18 aprile alle 21 presso la Sala San Giacomo in Via Basteris a Bagnasco.

Il Parco Nazionale Val Grande porta in Appennino l’esperienza LIFE WOLFALPS

Il Parco Nazionale della Valgrande, partner di progetto LIFE WOLFALPS, andrà a portare l’esperienza della Core Area 3 al convegno “Dall’Appennino alle Alpi” organizzato da Legambiente, Parco Nazionale della Majella e Federparchi. Ad oltre due anni di distanza dalla sottoscrizione della “Carta di Sulmona”, il documento finale del progetto LIFE Wolfnet che ha individuato le direttrici gestionali ritenute prioritarie per la conservazione del lupo nell’Appennino, questo meeting nazionale intende fare il punto della situazione, tracciare gli scenari futuri e definire le questioni da affrontare, a partire dalle principali criticità legate alla convivenza con le attività umane, per continuare a garantire la conservazione del lupo su tutto il territorio italiano.

Come può il Cane da Lupo Cecoslovacco aiutare il lupo?

Chi è il Cane da Lupo Cecoslovacco (CLC)? Un cane di razza che assomiglia tantissimo a un lupo. Proprio a causa di questa somiglianza, troppo spesso succede che CLC avvistati nei centri abitati o negli immediati dintorni vengano confusi con lupi, suscitando allarmismo ingiustificato. In collaborazione con il Club Cane Lupo Cecoslovacco, LIFE WOLFALPS ha realizzato un volantino informativo perché con l’aiuto di tutti i proprietari di CLC, questa razza canina sempre più diffusa possa aiutare il lupo facendo corretta informazione ed evitando spiacevoli “scambi di pers… canide”. Con il contributo di Alessandra Monti, addestratore cinofilo del Club Cane Lupo Cecoslovacco, proponiamo alcune utili informazioni e indicazioni sui CLC utili per tutti!

PRIMO CORSO PER LA CONDUZIONE DI CANI DA LAVORO E DA GUARDIANIA NELLA CORE AREA ALPI COZIE

L’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie, nell’ambito del progetto Life WolfAlps, in collaborazione con i veterinari dell’ASL TO3, istituzionalmente impegnati nelle attività di educazione sanitaria, organizzano un corso di formazione “pilota” dedicato al tema della conduzione di cani da lavoro e cani da guardiania. Il corso è rivolto principalmente ad allevatori di
Leggi Tutto »