Posts Categorized: Comunicazione

Lupo morto in Val Varaita (CN) – L’ipotesi più probabile è il veleno

Nemmeno la necroscopia ha evidenziato segni di lesioni da arma da fuoco o investimento o indizi di malattia sulla carcassa del lupo maschio recuperato venerdì 26 maggio in Val Varaita, nel comune di Casteldelfino, dal personale della polizia locale faunistico ambientale della Provincia di Cuneo. Il risultato dell’esame effettuato dall’Università di Torino in collaborazione con il Dipartimento di Veterinaria, l’Istituto Zooprofilattico e il Centro Grandi Carnivori presenta dunque come ipotesi più probabile l’avvelenamento. Sono già intervenute sul posto le unità cinofile antiveleno del Progetto LIFE WolfAlps, che potrebbero giocare un ruolo decisivo nelle indagini. Non lontano dal luogo del ritrovamento della carcassa, si è verificata circa una settimana prima una predazione da lupo su domestico. Ogni elemento sarà oggetto di approfondimento.

Il caso del Lupo – Profili giuridici e profili biologici per amministrare la biodiversità

L’università Ca’ Foscari di Venezia organizza il 15 giugno un convegno a tema lupo presso l’Aula Magna “G. Cazzavillan”
del Campus S. Giobbe (Cannaregio 873 – Venezia). Denso il programma, che coinvolge tra i molti relatori anche un operatore LIFE WOLFALPS, con un intervento dedicato alla comunicazione. Il Convegno è stato Accreditato ai fini della formazione professionale continua presso l’Ordine degli Avvocati di Venezia che riconosce 1 credito formativo. Le iscrizioni sono aperte fino al 12 giugno 2017.

Lupi morti, presunti misteri e autentiche bufale

Non è morta uccisa a colpi di carabina, come hanno riportato in un primo tempo La Stampa e Il Risveglio la femmina di lupo di dieci mesi d’età recuperata giorni fa fa a Monastero di Lanzo (TO)

News da Paolino, lupo in dispersione.

Il lupo Paolino, radiocollarato nell’ambito del Progetto LIFE M.I.R.CO. e ora seguito nell’ambito del Progetto LIFE WolfAlps, con un naturale processo di dispersione si è spostato dall’Appennino tosco-emiliano alle Alpi cuneesi. Uno spostamento di centinaia di chilometri in pochi mesi, puntualmente monitorato via radiocollare. Qualche tempo fa lo avevamo lasciato nel monregalese, dove il radiocollare aveva trasmesso le ultime localizzazioni: poi – all’improvviso – il silenzio. Finché…

30 giugno – 2 luglio: Trekking degli Alpeggi con LIFE WolfAlps!

Da venerdì pomeriggio a domenica pomeriggio: due giorni e mezzo di immersione totale fra pascoli e rifugi nell’affascinante massiccio calcareo del Marguareis, all’interno dell’Ente di gestione delle Aree protette delle Alpi Marittime in compagnia di una guida naturalistica del Parco per incontrare lungo il cammino allevatori, guardiaparco, ricercatori, rifugisti e altre figure in qualche modo coinvolte dal ritorno del lupo sulle Alpi. Nelle valli Pesio, Ellero e Tanaro di lupo se ne intendono: è qui che si è insediato il primo branco delle Alpi italiane e qui il lupo vive stabilmente da circa vent’anni.

Spettacolo teatrale RENDEZ-VOUS 2200: le date in provincia di Cuneo

Siamo molto felici di potervi invitare allo spettacolo teatrale LIFE WOLFALPS dal titolo RENDEZ-VOUS 2200, prodotto a cura del MUSE di Trento e messo in scena dalla compagnia TrentoSpettacoli. Di che si tratta? Di un’occasione per riflettere criticamente sul rapporto uomo-lupo. Lo spettacolo propone spunti di riflessione e mette in gioco prospettive insolite: sarà lo spettatore a tirare le fila e a costruirsi la propria opinione critica e informata.

Sulle tracce del lupo e dell’orso…di segale!

Una breve e facile escursione accompagnata da una guida del Parco fino alla borgata di Tetti Bartòla e una visita al Museo della Civiltà della segale per scoprire le tradizioni di Sant’Anna di Valdieri e la natura del Parco: dal ritorno spontaneo del lupo sulle Alpi alle tracce che gli animali lasciano sulla neve.
Al termine dell’escursione, piccola degustazione di prodotti locali presso la locanda “Balma Meris” e poi tutti a Valdieri per il carnevale alpino con l’orso di paglia di segale!
Basteranno gli scarponi o ci vorranno le racchette da neve? Lo sapremo solo qualche giorno prima, quando la Guida del Parco farà la sua previsita: il tempo atmosferico è sempre imprevedibile…